Cerca nel blog

giovedì 18 agosto 2016

Francesco PRIVITERA






Francesco PRIVITERA




  Autore estremamente prolifico, ha lavorato molto negli anni Cinquanta e Sessanta. Per le testate della casa editrice Flaminia di ROMA, dove sviluppò un suo tenero e particolare microcosmo di animali antropomorfi ( e questo accosta la sua arte del narrare e del disegnare a quella del grande e compianto Sebastiano CRAVERI ), sulla scia del successo di LUPETTINO. 
Il primo numero di Lupettino, indicante il 1949, ma più probabilmente del '51
Lupettino nella versione di Francesco Privitera, in alto nella pagina premiato a Reggio Nell’Emilia
Le sue prime opere
   L’autore ha praticamente realizzato oltre l’80 per cento dei periodici FRUGOLINO, PUFFI ( non inganni il nome, questi personaggi non hanno nulla a che vedere con le creaturine blu create dal belga Peyo ), MICIOLINO, BINGO e LUPETTINO appunto. Diede inoltre vita anche a POLENTINA, CAMILLO & GIANNETTO, TOBIA, IL NONNO e talmente tanti altri da inondare fino alla fine degli anni ’80 di ristampe le edicole. Sfortunato economicamente, abbandonò il campo del fumetto per la pittura quando la “fortuna” degli animali antropomorfi a fumetti iniziò una fase discendente. Realizzò altresì delle fumettature (  leggi lettering in italiano ) per vari editori tra cui la Comic Art. Recentemente la sua arte ha finalmente avuto un riconoscimento nella manifestazione di REGGIO EMILIA del 2005.
Una "Carbonara" di tutti i suoi personaggini. L'ultimo albo è l'originale di Miciolino alle Olimpiadi
ristampato poi nel luglio del '72 



e infine due fantastiche tavole dei suoi personaggini, fantasticamente colorate da questo Maestro del Fumetto.
 
Marco Pugacioff   
ritorna a
La scuola di Rapallo
oppure va agli
articoli  


  


 


 

Nessun commento:

Posta un commento