Cerca nel blog

domenica 18 giugno 2017

Gli spettri dei soldati Romani di York


Gli spettri dei soldati Romani di York
La storia di Harry Martindale



La foto di Harry Martindale nel 2006.  E' scomparso nel 2014 a 79 anni.

In un giorno del febbraio del 1953, un giovane operaio ebbe un esperienza spettrale nell’antica Casa dei Tesorieri[1] di York[2] in Inghilterra. 

La casa dei tesorieri a York.

L’operaio si chiama Harry Martindale e all'epoca aveva solo 18 anni di età. Negli ultimi 20 anni, Harry non ha mai parlato degli eventi di quel giorno del ‘53, fino a quando Richard Felix lo convinse a raccontare la sua storia per un DVD sui fantasmi di York e la sua testimonianza, che qui ho cercato di tradurre ed adattare al meglio è apparsa sul sito:

   - Ero un ragazzo di 18 anni, facevo l'apprendista in lavoro per una ditta locale qui a York chiamata Souksmith e poiché avevo 18 anni ero già in grado di fare il lavoro da solo proprio perché ero un apprendista. Dovevo andare alla casa dei Tesorieri per fare alcune modifiche al riscaldamento centralizzato ed ero completamente da solo e ho fatto un po’ di lavoretti in casa e poi sono dovuto andare in cantina.
Ora la cantina, la maniera con cui avrei potuto descriverla allora, è che era una cantina di circa 18 metri quadrati con un soffitto a volta e con una rampa su di un lato. Bene, il vecchio curatore che era alla casa dei Tesorieri non voleva che si lavorasse nel palazzo perché così si disturbava la sua pace e la sua tranquillità. Beh, perché sto menzionando il pavimento della cantina centrale? Perché lì vi era stata scavata la strada romana originale, e io non lo sapevo, mi è stato detto in seguito. Qualcuno era stato lì e scavando di circa 18 centimetri di profondità, erano venute fuori diversi tipi di pietra e ve ne erano alcune di 6 centimetri di diametro. Chiesi al curatore se potesse darmi in prestito una scala in quanto avrei dovuto fare un foro nel soffitto ed egli molto a malincuore me ne prestò una mezza rotta, infatti aveva alcuni pioli mancanti.

 
Iniziai a fare il buco nel soffitto sul bordo della parete, allora non ne avevo idea, ma ora so che il soffitto è di almeno 6 metri di spessore, ad arco e naturalmente, la più parte più grossa è il bordo. Quindi ero tutto solo quel giorno a lavorare con martello e scalpello e ho continuato fino a quanto dovetti andare a prendere le estensioni. Vi ritornai il giorno seguente per finire quel foro nel soffitto.
Era poco prima di pranzo. Non posso dire con sicurezza il momento preciso, ma ad un certo punto ho iniziato a sentire il suono di alcune note musicali, senza melodia, solo una assordante nota musicale e ho pensato «E 'insolito.» perché ero lontano dalla strada e il posto più vicino era la sala delle caldaie. Intanto la melodia stava diventando sempre più forte e allo stesso tempo mi sono reso conto che il suono veniva dal muro a cui ero appoggiato con la scaletta. Mi trovavo sul terzo scalino della scala e quando capii che veniva dal muro guardai giù perché qualcosa si era mosso all’altezza della mia vita al lato destro e qui vidi un elmo, la parte superiore di un elmo uscire dal muro. Ovviamente con una figura sotto.
Noi siamo seduti qui ora, ma vi posso assicurare che se succede qualcosa che ti spaventa, la prima cosa che fai è fare un passo indietro lontano da ciò che ti ha spaventato. E l'ho fatto, ho fatto un passo indietro, cadendo giù dai tre gradini della scala e atterrato sulle spalle, strapazzato in un angolo della cantina, senza nessuno vicino e senza poter uscire. L'uscita era lì ma c’era, qualunque cosa fosse, questo soldato romano che sbucava dal muro.
Ebbene era quasi una figura completa di un soldato romano, però quando si è trovato dove la strada era stata scavata, allora l'ho potuto vedere fino ai suoi sandali, ma quando era uscito prima dal muro non potevo vedere altro di lui dalle ginocchia in su, perché la superficie della strada romana è di circa 18 centimetri sotto la superficie. Egli ha percorso tutta la cantina con una leggera angolazione verso di me per andare verso la parete opposta, ma poi mentre ero ancora a terra dalla parete sbucò un cavallo con un soldato romano che gli sedeva a cavalcioni sopra.
Ora potevo vedere esattamente come vi vedo ora, non erano avvolti da alcun filo di fumo, non erano whirly[3], erano esseri umani venuti fuori dal muro, solo che erano vestiti come soldati romani. Tutto quello che potevo fare era solo guardare e tutto questo accadeva lì dentro dove mi trovavo. Questa è paura ed è terribile. Non ho mai avuto così paura nei 50 anni che ho passato in polizia, come quella che provai in quella cantina.
Ebbene, per spiegare come erano vestiti la prima cosa che ho visto quando ho guardato in giù erano i pennacchi colorati sulla parte superiore dell’elmo di metallo e poi quando li ho vidi, li vidi solo da davanti e leggermente alla loro destra. La prima cosa che mi ha colpito è quanto fossero piccoli. Ora avrei immaginato che fossero grandi uomini ma non lo erano, erano solo piccoli uomini. Il casco arrivava sotto al mento e notai che ognuno di loro aveva i capelli lunghi, ma senza nessuna caratteristica. non riuscivo a capire se erano giapponesi o americani, ma di certo non erano inglesi.


Questo è un suggestivo acquarello ( 50 x 24 cm. ) di Andrew Howat realizzato all'incirca nel 1980. Fu originariamente pubblicato in un libro di "True Life", storie di fantasmi. Questo acquarello e molte piccole, stupende opere d'arte sono in vendita sul sito: http://www.illustrationartgallery.com/acatalog/Andrew_Howat_Art.html

La parte superiore del vestito che indossavano era come di cuoio e poi avevano una gonna, una gonna di materiale verde, ma delle strisce di cuoio gli giravano intorno per quanto ho potuto vedere. Le loro armi erano sul lato destro, portavano una spada corta come un pugnale di grandi dimensioni ed in seguito mi è stato detto che avrebbe dovuto essere dalla parte opposta, essi (gli intervistatori) stavano tentando di cogliermi in fallo però era sul lato destro.
Uno di loro portava un grande scudo con un bulbo rotondo nel mezzo che è risultato essere uno scudo inglese, il cavallo... un grande enorme cavallo da tiro. Bè, dico così perché stava andando dall'altra parte della strada e aveva garretti davvero folti come un Shire horse o un cavallo da tiro.
 

Un altro suggestivo disegno della spettrale parata da: http://www.britannia.com/history/legend/yorkghosts/yorkgt05.html

Mentre stavano andando dall’altro lato della cantina, potevo sentire il loro movimento, stavano borbottando, ma sicuramente non ho sentito nessun discorso mentre il cavallo stava attraversando. Ma il sollievo, seppur leggero, per me è stato che non uno di loro guardò nella mia direzione, non so cosa avrei fatto se lo avessero fatto.
Quando l'ultimo attraversò la cantina e non ho più sentito o visto qualsiasi altra cosa, è allora che sono fuggito. Non so quanto tempo sono rimasto seduto sulla cima di quelle scale, ma quando mi vide il vecchio curatore, venne verso di me e mi disse «Da quel che vedo, tu hai visto i soldati romani?»
 * * *



  Il racconto di Harry fu da prima respinto in quanto i vari particolari della sua descrizione non s’accordavano con la Storia conosciuta. Ad esempio, Harry disse che i soldati avevano scudi rotondi, piuttosto che i più tradizionali scudi quadrati romani che vediamo su Asterix e che i soldati avevano i sandali allacciati fino alle ginocchia e non fino alle caviglie. Tuttavia, è stato scoperto solo di recente con scavi presso il Vallo di Adriano, che nel 4° secolo, le truppe ausiliarie avevano scudi rotondi e portavano i sandali proprio come aveva descritto Harry. Addirittura al tempo dell’incontro di Harry, non si sapeva nemmeno che i soldati romani ausiliari fossero mai stati di stanza a York.
Marco Pugacioff

[1] Treasurer's House: Ricostruita nel XVII e XVIII sec., era la casa dei tesorieri della cattedrale di York e possiede una magnifica serie di saloni con mobili e dipinti di epoche diverse. Il grande atrio, dal quale è stato rimosso il falso soffitto, sfoggia un'insolita scalinata risalente al 1700 circa. Il soffitto della sala da pranzo (inizio del XVIII sec.) è costituito da travi e pannelli decorati. L'affascinante collezione di bicchieri illustra l'abilità e l'ingegnosità dei vetrai. Vedi:

[2] La città di York fu fondata dal governatore romano di Britannia, Quinto Petilio Ceriale, intorno al 71 dell'Era Volgare [fonte: wikipedia] con il nome di Eboracum allo scopo di avere uno stabile caposaldo che permettesse di non interrompere i rifornimenti delle legioni che allora avanzavano verso nord per incorporare i territori dei Briganti e dovevano consolidare la conquista dell'isola, iniziata sotto l'imperatore Claudio. Oggi è stata dichiarata Città Patrimonio della Gran Bretagna. Vedi:

[3] Una piccola tromba d'aria o un movimento vorticoso. Primo uso conosciuto di whirly, il 15 ° secolo. Vedi: http://www.merriam-webster.com/dictionary/whirly

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§
se vuoi puoi andare alla sezione

Nessun commento:

Posta un commento