Cerca nel blog

lunedì 5 dicembre 2016

Kolchak: The Night Stalker





Kolchak: The Night Stalker


   Karl Kolchak (Il simpatico Darren MacGavin, e alzi la mano chi non lo ha visto su La gang della spider rossa) è un giornalista dalla mente acuta, vestito con un abito celeste chiaro e un giocoso e stropicciato cappello di paglia. Non è un fotoreporter alla Mike Kovac, (Charles Bronson in The man with a camera) talmente duro da poter affrontare un pugile professionista, ma è un tipo molto più mite che vorrebbe svolgere solo il suo lavoro e sposare la sua ragazza Gail Foster (l’attrice Carol Lynley), amica della prima vittima nell'episodio pilota. 

Kolchak e Gail in un momento d'intimità

   Nella prima (dis)avventura, ambientata nella Las Vegas dei primi anni ’70, il suo capo Antony Vincenzo, (l’attore Simon Oakland già generale Lard nella “Squadriglia delle pecore nere”) di chiare origini italiane, lo incarica di scrivere un articolo sulla morte di una ragazza, aggredita di notte, e trovata senza una goccia di sangue nel corpo. Nei giorni successivi le aggressioni continuano, insieme a strani furti di plasma all’ospedale. 

Bernie Jenks e Kolchak

   Grazie anche agli aiuti di un suo ex-camerata, l’agente dell’F.B.I. Bernie Jenks (Ralph Meeker), si verrà a sapere che l’autore dei crimini è un tale Janos Skorzeny (l’attore Barry Atwater) nato a Bucarest nel 1899. Indagando fra gli agenti immobiliari Kolchak scopre e penetra nel covo del vampiro, dove trova ancora viva una delle vittime, poi, sotto gli occhi di Jenks, infilza un paletto di frassino nel cuore del vampiro. Infine i corpi del vampiro e delle vittime vengono incenerite. Ma le alte autorità della polizia lo cacciano dalla città non permettendogli di scrivere una sola nota su questa storia, e lo stesso destino colpisce la povera Gail. 

 Il vampiro fugge dall'ospedale inseguito inutilmente dai poliziotti

Kolchak presenta l'unica arma in grado di fermare la sinistra creatura, un paletto di frassino

Il vampiro

La fine della creatura della notte, in una scena degna dei film Hammer di Londra

   L’unico reale amico di Kolchak è Vincenzo che con sincerità gli dice che è un bravo giornalista e che nell’episodio successivo (il secondo pilota), dopo averlo trovato in un caffè di Seattle, gli darà lavoro. Purtroppo per lui, perché lo spirito ardimentoso di Kolchak li riunirà, alla fine dell’episodio, ambedue (insieme a una ragazza coinvolta nella spaventosa avventura) nella Ford di Kolchak diretti verso New York e senza lavoro. Dal terzo episodio lavoreranno tutte e due di nuovo insieme in un'agenzia indipendente di notizie ubicata a Chicago.



Antony Vincenzo 

   L’episodio pilota della serie ha poi ispirato Alfredo Castelli per il suo “Vampiro a New York”, illustrato dal Maestro Franco Bignotti pubblicato nei numeri 13 e 14 della collana “Martin Mystere” usciti ad aprile e maggio del 1983. Mentre al contrario delle apparenze l’episodio “Cattiva magia” conosciuto anche come “Diablero" non ha certo ispirato Gianluigi Bonelli nello scrivere l’episodio omonimo in Tex 135, seguito dalla “regina della morte”, albi usciti a gennaio e a febbraio del 1972, infatti la serie televisiva venne messa in onda in America nel novembre del 1974.


La serie in Italia dovrebbe essere apparsa contemporaneamente come in Spagna, nel 1982. Non avendo i titoli in italiano (non ne persi nemmeno un episodio quando li diedero sulle tv private decenni fa) ve li presento in originale, iniziando dal secondo pilota:

- The Nigth Stalker 1974
  Kolchak scopre l’identità di un assassino seriale sul tipo del famigerato Jack lo squartatore.
- The Zombie
   Una nonna cerca vendetta per la morte del suo nipote e lo converte in Zombi.
- They have been, they are, they will be…
   Intitolato anche “Ufo”, un invisibile alieno atterra in città uccidendo uomini ed animali.
- The vampire
   Una delle belle vittime del vampiro di Las Vegas arriva a Los Angeles e inizia a uccidere.
- The Werewolf
   Durante una crociera si scatena un lupo mannaro.
- Firefall
   Il fantasma di un piromane vuole prendere il controllo del corpo di un direttore d’orchestra come suo Doppio o  Doppelganger.
- The devil’s platform
    Un politico, attraverso un patto con Satana può trasformarsi in un cane invulnerabile.
- Bad medicine
   Un assassino particolare, un diablero che può tramutarsi in lupo o corvo, dopo aver assassinato, ruba alle sue vittime ricchi gioielli.
- The Spanish moss murders
   Un mostro di muschio assassina, evocato dalla leggenda creola della Lousiana di Père Malfait.
- The energy eater
   Un ospedale viene costruito su terreni un tempo abitati da pellerossa. Il mostro Matchemonedo distruggerà chiunque vi abiti.
- Terror in the heigths
   Un spirito malvagio Indù chiamato Rakshasa terrorizza un quartiere ebreo.
- Mr. Ring
   Un androide per sopravvivere uccide chiunque sia sulla sua strada.
- Primal scream
   Cellule antiche scoperte nell’Artico si convertono in un pericoloso selvaggo preistorico.
- The Trevi collection
   Una strega vuole controllare il mondo dell’alta moda.
- Chopper
   Un assassino senza testa vuole vendicarsi dei motociclisti che lo hanno assassinato.
- Demon in lace
   Un maligno succubo dell'antica Mesopotamia  assassina giovine vittime per mantenere la sua immortalità.
- Legacy of terror 
    Una mummia azteca resuscita sotto forma di bella ragazza e uccide giovani studenti.
- The knigtly murders
   Per evitare la distruzione della sua casa, lo spirito di un cavaliere rianima una armatura per poter uccidere i responsabili.
- The youth killer
   Elena di Troia sacrifica giovani vittime alla dea Ecate, per mantenersi immortale.
- The sentry
    Una creatura lucertola uccide lavoratori sotterranei che hanno rubato le sue uova.


§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

Marco Pugacioff
va agli

Nessun commento:

Posta un commento